Cosa significa alloggiare in una Homestay

Pubblicato da admin il

Giorno 10 – 11: 14km fuori Siem Reap, Cambogia.

I due giorni trascorsi a casa di Meta (il proprietario della Homestay) mi hanno fatto dimenticare il caos e la polvere che c’è un po’ ovunque. Qui non arrivano i rumori delle macchine ne tantomeno lo smog. È come un piccolo paradiso dove rigenerarsi.

Meta è veramente un personaggio. Si prende cura delle due figlie tutto il giorno senza trascurare le esigenze degli ospiti, i tre cani, 2 gatti, 1 pappagallo (libero che spesso lo accompagna in giro), casa, spesa.. Insomma un uomo multitasking (e ho detto tutto). Appassionato di foto e video sta sempre con il cellulare in mano (sì, mi supera!).

Si prende del tempo per se e per le figlie e se ne va spesso girovagando per la campagna. Ora Meta sta preparando un party nel suo giardino con candele e musica dal vivo. Per fortuna stasera ho il bus notturno tardi così non mi perdo nulla

Seguimi sui social

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *